Home Page‎ > ‎Turismo‎ > ‎NOTIZIE - CLICCA QUI‎ > ‎

Le misure adottate in Uzbekistan per lo sviluppo del turismo per gli anni 2018-2019

posted 28 Sep 2017, 09:37 by Webmaster Ambasciata
Il 16 agosto il presidente dell’Uzbekistan Shavkat Mirziyoyev ha firmato la risoluzione “Sulle misure prioritarie per lo sviluppo del turismo per gli anni 2018-2019”.

Il capo dello stato ha approvato il programma delle misure prioritarie per lo sviluppo del turismo per gli anni 2018- 2019, che prevede:

- migliorare la normativa e il regolamento giuridico;

- sviluppare la cooperazione internazionale in questo settore;

- facilitare le possibilità di viaggi verso l’Uzbekistan;

- sviluppare le infrastrutture turistiche in tutte le regioni della repubblica;

- variare il prodotto turistico e creare nuove strutture turistiche;

- promuovere il prodotto turistico nazionale nei mercati esteri e locali.


Un’attenzione particolare è riservata alle misure per creare l’infrastruttura turistica moderna nelle regioni dell’Uzbekistan. A tal fine il programma prevede la costruzione di:

- cinque aree ricreative sulle rive dei laghi dell’Aidar-Arnasoy nei distretti di Farish e Arnasay della regione di Jizzakh;

- aree ricreative nella città di Khanabad nella regione di Andizhan;

- alberghi a quattro stelle nelle città di Shakhrisabz e Karshi nella regione di Kashkadarya;

- complesso alberghiero nella catena montuosa Chimgan del distretto Bostanlyk nella regione di Tashkent;

- spiagge per il turismo locale sulle rive meridionali del lago Tudakul e sulle rive dei laghi dell’Aidar-Arnasoy per i turisti stranieri nella regione di Navoi.

Secondo il documento, l’Uzbekistan intende semplificare le procedure del visto e dell’organizzazione del pellegrinaggio ("ziyorat") per i turisti stranieri.

È stato istituito un gruppo di lavoro permanente responsabile per la preparazione delle proposte sulla semplificazione graduale delle procedure del visto e della registrazione per i cittadini di paesi stranieri, considerando la dinamica dello sviluppo delle relazioni bilaterali con questi paesi, la congiuntura del mercato del turismo mondiale e la situazione emergente internazionale e regionale.

Il Comitato Statale per lo Sviluppo del Turismo e il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica dell’Uzbekistan svilupperanno accordi e trattati reciprocamente vantaggiosi con alcuni paesi stranieri per sviluppare ulteriormente la cooperazione internazionale nel settore turistico.

Uno degli aspetti più importanti della risoluzione è la creazione dell’ambiente favorevole per le attività imprenditoriali nel settore turistico.

A questo proposito, è stata introdotta la pratica di assegnazione dei prestiti a lungo termine (fino a quindici anni) con condizioni flessibili e tassi d’interessi agevolati, considerando l’intensità del capitale e l’andamento stagionale negli alberghi, agli imprenditori per la costruzione di nuovi e la modernizzazione degli alberghi esistenti e delle altre infrastrutture turistiche.

Inoltre, vengono fissati commissioni accettabili per i servizi resi alle entità commerciali per il trasferimento di fondi in valuta estera, il noleggio di terminali, l’incasso di denaro in valuta liberamente convertibile e gli altri servizi relativi alle operazioni in valuta estera.

Gli alberghi saranno esonerati dal pagamento dell’imposta unica e sociale (INPS, INAIL, SSN) dal fondo paga e dal pagamento dell’IRPEF (l'imposta sul reddito delle persone fisiche) degli specialisti stranieri coinvolti come personale di gestione alberghiera fino al 1° gennaio 2022.


Fonte: UzDaily.uz
Comments