Home Page‎ > ‎Turismo‎ > ‎NOTIZIE - CLICCA QUI‎ > ‎

Gli stranieri saranno autorizzati a soggiornare in camper e roulotte

posted 14 Dec 2017, 10:15 by Webmaster Ambasciata

Il Decreto del Gabinetto dei Ministri n. 984 del 7 novembre 2017 ha modificato e semplificato la procedura per l’ingresso e il soggiorno di turisti stranieri in Uzbekistan.

1. Se un cittadino straniero arriva in Uzbekistan prima del periodo indicato nel suo visto turistico, può rivolgersi all’Ufficio Consolare del Ministero degli Affari Esteri in un posto di blocco al confine di Stato per apportare le opportune modifiche del visto.

Questa norma è stata integrata dalla procedura per l’ingresso e l’uscita di cittadini stranieri e apolidi dalla Repubblica dell’Uzbekistan.

2. Secondo il documento, il controllo dell’effettiva registrazione dei cittadini stranieri, sarà svolta dalle istituzioni degli affari interni che utilizzeranno programmi elettronici automatizzati.

Sono equiparati al permesso di soggiorno temporaneo anche gli elenchi di turisti completi di estremi del passaporto, forniti dalle agenzie turistiche, comprensivi degli itinerari, soste di pernottamento durante i viaggi se:

- accompagnati da guida turistica o da istruttore all’interno del tour organizzato dall’agenzia turistica al di fuori delle aree popolate, se il tour o parte di esso non supera i dieci giorni;

- da stranieri su auto privata, in motocicletta, in bicicletta, a piedi o in gruppo su autobus del tour organizzato dall’agenzia turistica.

Fino ad ora il permesso di soggiorno temporaneo per entrare e soggiornare temporaneamente in Uzbekistan era richiesto a tutti gli stranieri. Erano esonerati solo turisti che si fossero fermati per più di tre giorni sul territorio uzbeko. Le registrazione di cittadini stranieri nelle strutture ricettive oppure nei presidi medici, sono equiparate a un permesso di soggiorno temporaneo.

3. Registrando i mezzi di trasporto terrestri per la sosta notturna e/o vivendo temporaneamente in essi (ad esempio roulotte, caravan ed ecc.), gli stranieri e gli apolidi devono informare gli uffici preposti così come, devono informare coloro che li hanno invitati nei casi di soggetti privati.

Per questa forma di soggiorno, verrà addebitata una tassa turistica pari al 10% del salario minimo per ogni giorno di permanenza.

Gli emendamenti sono stati inclusi nelle Regole di soggiorno dei cittadini stranieri e apolidi nella Repubblica dell’Uzbekistan e nei Regolamenti sulla procedura per la riscossione della tassa di soggiorno (strutture alberghiere) sul territorio della Repubblica dell’Uzbekistan.

Il Decreto è stato ufficialmente pubblicato nel Database della Legislazione Nazionale ed è entrato in vigore il 7 novembre 2017.
Comments