KHIVA

Dal punto di vista dell'integrità e perfezione dell'insieme architettonico, la città è unica in Asia Centrale. Il suo restauro fu cominciato alla fine del XVIII secolo e continuò fino all'inizio del XX secolo. Ora Khiva è un grande museo all'aperto.

Palazzi, luoghi di culto legno e marmo finemente intagliati, terracotte e mattonelle ceramiche smaltate creano un ritratto pittoresco della città, fondata più di 25 secoli fa ai confini del Deserto di Kyzilkum.

Khiva è divisa in due parti: la parte interna Ichan Qala e la parte esterna Dishan Qala. Ancora oggi si possono vedere i muri della fortezza con le sue quattro porte. I monumenti più famosi di Khiva sono: il Tosh Hovli ola residenza dello Scià del Khorezm, Jum'a Masjid ("moschea del venerdì"), Kalta Minor, il minareto incompiuto, il Minareto di Islam Khodja ed il mausoleo di Pahlavan Makhmud.




Khiva




2009 anno dello sviluppo