Home Page‎ > ‎Notizie / News‎ > ‎

In Uzbekistan sono state elaborate 53 proposte di progetto per il collocamento di nuovi impianti di produzione del valore di 152 milioni di dollari USA sul territorio della zona economica libera "Khazarasp"

posted 2 Apr 2017, 10:38 by Webmaster Ambasciata

In futura zona economica saranno installati moderni impianti di produzione per la trasformazione dei prodotti agricoli, il loro stoccaggio, imballaggio, per la produzione tessile, calzature e prodotti di cuoio, farmaceutica, per la trasformazione dei prodotti alimentari e ingegneria elettrica e meccanica, industria automobilistica, edilizia.

 

Il territorio della zona economica libera "Khazarasp" è di più di 325 ettari. In futuro, questa zona sarà ampliata a 600 ettari. Secondo l'ufficio del khokim della regione Khazarasp, proseguono i lavori sulla creazione della zona di confine e di dogana, attrazione degli investitori stranieri e locali.

Per creare le condizioni necessarie per le moderne imprese di produzione sul territorio della zona economica libera, si è formata, in una modalità accelerata, l’infrastruttura di comunicazione e ingegneria, tra cui gasdotti, tubi di acqua e di corrente, fognature, strade e ferrovie, sistema di connessione.

Cresce l’attenzione da parte degli investitori stranieri, perché i partecipanti della zona economica libera sono esenti da dazi doganali, da una serie delle imposte e contributi obbligatori ai fondi statali. Per esempio, per un investimento da 300 mila dollari USA fino a 3 milioni di dollari USA saranno concesse esenzioni per tre anni, da 3 milioni dollari USA a 5 milioni dollari USA per cinque anni, da 5 milioni dollari USA a 10 milioni di dollari USA per sette anni.

Per gli investimenti oltre di 10 milioni di dollari USA, saranno concesse esenzioni per un periodo di 10 anni, con ulteriore agevolazione del 50% sull’IVA e l’imposta unica, rispetto alle tariffe in vigore, per i successivi 5 anni

Inoltre, il governo ha esteso ai membri della zona economica libera l’esenzione dal pagamento dei dazi doganali sulle materie prime importate e ricambi per tutto il periodo di funzionamento della zona Khazarasp.

 

(Fonte: giornale «Uzbekistan Today»)

 

Comments