LO SVILUPPO DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICI NON GOVERNATIVI È UN FATTORE IMPORTANTE DELLA FORMAZIONE DELLA SOCIETÀ CIVILE

Il decreto del Presidente Islam Karimov del 6 aprile 2011, “Sulla preparazione e la celebrazione del ventesimo anniversario dell’indipendenza della Repubblica di Uzbekistan”, cita che la grande data storica, il Giorno dell'Indipendenza della Repubblica dell’Uzbekistan, 1° settembre, di grande importanza per la vita socio-politica e spirituale, viene celebrato ogni anno  con grande gioia, come il giorno più caro al Popolo.
Nel corso degli anni di Indipendenza sono state attuate le riforme radicali volte alla democratizzazione in tutti gli ambiti e alla formazione di una forte Società Civile.
Una delle sue Istituzioni più importanti sono i Mass Media, comprese quelle non governative.
Istituita sette anni fa, l'Associazione Nazionale delle Mass Media Elettroniche (NAESMI) consolida gli sforzi delle Stazioni Tele e Radio private, al fine di promuovere le trasformazioni democratiche su larga scala effettuate in Uzbekistan e contribuisce alla creazione del mercato moderno televisivo nel Paese.
I Mass Media devono affrontare i problemi di fondamentale importanza che hanno maggiore rilevanza per la fase attuale di sviluppo della nostra Società. E’ molto importante il fatto che nel concetto vengono individuate concrete misure per migliorare la Legislazione in questo settore, nonché un ulteriore promozione e sostegno dei Media, il rafforzare la loro indipendenza economica ed autonomia.
Conformemente a ciò, nel febbraio 2011 NAESMI ha adottato un programma speciale che ha istituito gruppi di lavoro tra i Direttori, i Caporedattori ed i Giornalisti delle Televisioni Private. Attualmente i Rappresentanti dell'Associazione partecipano nei gruppi di lavoro in qualità di esperti, preparando un disegno di legge "Sulle trasmissioni radiofoniche e televisive", "Sulla trasparenza delle autorità pubbliche", "Sui fondamenti economici delle attività dei media", "Sulle garanzie del sostegno dello Stato ai media” e altri regolamenti riguardanti l’ambito dei Media.
Tra gli obiettivi posti nel concetto c’è l'ulteriore sviluppo del Pluralismo, che rappresenta un Indicatore di Democrazia. Alla fine dell'anno scorso, le reti televisive regionali e stazioni radio e reti televisive UzNTT hanno iniziato a trasmettere un talk show e altri programmi, con la partecipazione di Parlamentari, di esperti e rappresentanti dei Mahallas, dei Partiti, con il pubblico per discutere le Nuove Iniziative avviate dal Presidente del nostro Paese. Il principale compito è consolidare i diversi settori della Società per raggiungere gli obiettivi di democratizzazione e di modernizzazione.
Un altro importante punto individuato nel programma di sviluppo NAESMI è l'empowerment economico delle TV regionali e stazioni radio, basato principalmente sulla possibilità di garantire la loro indipendenza finanziaria.
Ad oggi, i membri del NAESMI hanno ricevuto dall’Associazione attrezzature per il valore di 1 miliardo e 250 milioni di soums.
La prima Stazione Televisiva privata in Uzbekistan è stata creata nel 1991, quasi subito dopo l'ottenimento dell’Indipendenza.
Nell'aprile 2004, unendo le 50 TV private e le stazioni radio, è stato istituito il NAESMI.
Così, se nel 1994 erano operativi 31 mezzi di comunicazione non governative in forma elettronica, entro il 2011 il loro numero sarà di circa 100, di cui 34 tv e 31 radio. Complessivamente circa il 85 per cento dei media elettronici nel Paese (televisione, radio, web e agenzie di stampa) sono privati, e la maggior parte di loro sono i membri del NAESMI.
L’Associazione sin dai primi giorni della sua attività promuove attivamente lo sviluppo di Cooperazione Internazionale, prima di tutto in materia di formazione sulle norme internazionali, nonché la creazione di televisioni e radio a livello mondiale dei mass media elettronici. Esperti stranieri vedono la crescita professionale del personale della televisione privata in Uzbekistan.
L'anno scorso NAESMI ha firmato un Memorandum di Cooperazione con la Fondazione Konrad Adenauer (Germania), nell’ambito di cui è stato possibile attuare una serie di progetti molto interessanti. Quest'anno il lavoro comune verrà continuato.
In collaborazione con Organizzazioni Internazionali quali OMS, UNESCO, UNDP, UNFPA, UNICEF, la Società Tedesca per la Cooperazione Internazionale (GIZ), ADB, la Banca Mondiale, nonché con il sostegno del Ministero della Salute dell’Uzbekistan, la UzNTT trasmetterà un nuovo programma dedicato alla promozione di uno stile di vita sano. Insieme con l'UNICEF, in collaborazione con la Fondazione “Forum della Cultura e delle Arti dell’Uzbekistan” e il Ministero della Pubblica Istruzione dell’Uzbekistan, vengono creati programmi educativi per bambini. L'OSCE garantisce un costante supporto tecnico per i nostri progetti.
L’Uzbekistan sta andando avanti coerentemente sulla strada di costruzione di uno Stato Democratico e Giuridico e di una Società Civile.
I Mass Media che plasmano l'opinione pubblica e che promuovono l’attiva partecipazione della popolazione alle riforme svolgono un ruolo importante nella dinamica espansione dei cambiamenti positivi.
I compiti fissati dal Presidente Islam Karimov, nel concetto di un ulteriore approfondimento delle riforme democratiche e della formazione della società civile nel Paese, concentrano l’attività dei media nazionali, tra cui l'Associazione Nazionale dei media elettronici, sullo sviluppo ancora più attivo della loro attività, al fine di un ulteriore rinnovamento democratico di tutte le sfere della nostra società.


2011 - Anno delle piccole imprese e dell'imprenditoria privata


2009 anno dello sviluppo