20 ANNI DI INDIPENDENZA NAZIONALE DELLA REPUBBLICA DELL’UZBEKISTAN
Il 31 agosto 1991 fu dichiarata l’indipendenza nazionale della Repubblica dell’Uzbekistan ed adottata la Legge sulle basi dell’indipendenza nazionale della Repubblica dell’Uzbekistan.
Il 18 novembre 1991 fu approvata la bandiera nazionale della Repubblica dell’Uzbekistan.
Il 29 dicembre 1991 ebbe luogo il referendum sull’indipendenza nazionale della repubblica e le elezioni del Presidente della Repubblica dell’Uzbekistan. La nazione aveva fatto la sua scelta: l’Uzbekistan era diventato indipendente ed aveva eletto Islam Abduganievič Karimov come Presidente.
Il 2 marzo 1992 alla seduta dell’Assemblea Generale dell’ONU la Repubblica dell’Uzbekistan fu accolta nell’ONU.
Il 2 luglio 1992 fu adottata la Legge della Repubblica dell’Uzbekistan “Sullo stemma nazionale della Repubblica dell’Uzbekistan”, il quale rappresenta il simbolo della sovranità nazionale del paese.
Il 9 dicembre 1992 si pubblicò la Legge della Repubblica dell’Uzbekistan “Sull’adozione della Costituzione della Repubblica dell’Uzbekistan” e sulla dichiarazione l’8 dicembre come la festa nazionale - il giorno di adozione della Costituzione della Repubblica dell’Uzbekistan composta da 6 parti divise in 128 articoli, che è la prima nella storia dell’Uzbekistan libero con il significato dell’autentica rinascita del paese e della base solida dell’indipendenza.
Nel 2004, con la creazione del parlamento bicamerale, il potere legislativo della Repubblica dell’Uzbekistan passò a un nuovo grado del suo sviluppo, e la cosa più importante è che la qualità delle leggi adottate e il ruolo dei partiti politici è aumentato in modo notevole. Si è formata la prassi dell’esame preliminare dei progetti di legge da parte dei gruppi politici e dell’ascolto obbligatorio dei loro pareri nel momento della discussione dei progetti di documenti giuridici alle plenarie della Camera Legislativa.
Il 12 novembre 2010 alla seduta congiunta della Camera Legislativa e del Senato dell’Olij Mažlis della Repubblica dell’Uzbekistan il Presidente della Repubblica dell’Uzbekistan, Islam A. Karimov, ha enunciato pubblicamente il “Concetto per un ulteriore approfondimento delle riforme democratiche e della formazione della società civile nel paese”. La messa in pratica del Concetto prevede l’attuazione simultanea delle riforme democratiche in più settori della costruzione dello stato e della società interconessi tra di loro.
Così facendo viene assicurato, fase dopo fase, un raggiungimento dell’obiettivo strategico, quello di portare l’Uzbekistan nel novero delle democrazie svillupate in cui lo stato si appoggia su basi tradizionali, ovvero la supremazia della legge, un potere efficace e una società civile forte.
20 anni è un periodo breve per la storia ma il tempo esige un giudizio dei risultati ottenuti seguendo la via nazionale indipendente. Il più importante è che l’Uzbekistan e il popolo uzbeko hanno dimostrato che possono svilupparsi indipendentemente e non dipendere da nessuno nell’ambito politico, sociale, economico, militare, spirituale ed educativo, il che suscita senso di orgoglio.
Bisogna segnalare che l’opinione pubblica mondiale ha riconosciuto l’Uzbekistan indipendente, che sceglie i metodi di raggiungimento degli obiettivi prefissati e che non è indifferente del proprio destino storico.
I 20 anni passati hanno permesso al paese di acquisire forza e al popolo di comprendere la propria identità, di occupare un posto degno tra le altre nazioni del mondo e prendere coscienza degli interessi del paese. L’Uzbekistan è uno stato sovrano che ha determinato fermamente la propria via di sviluppo politico, economico, sociale e culturale e che mette in pratica una politica basandosi sui cambiamenti globali nel mondo e sui propri interessi.

НЕЗАВИСИМОСТИ - 20 ЛЕТ

ARTICOLI DEDICATI AI
20 ANNI DELL’INDIPENDENZA DELL’UZBEKISTAN

20 anni di indipendenza dell'Uzbekistan












2009 anno dello sviluppo