Home Page‎ > ‎Economia e affari‎ > ‎Zona Navoi‎ > ‎

News

10/09/10 - First five enterprises launched in Navoi free industrial-economic zone

posted 19 Jan 2012, 13:35 by Ambasciata Uzbekistan

First five enterprises opened in Navoi free industrial-economic zone in central Uzbekistan on the eve of the country’s Independence Day. They operate in sectors like electronics, car parts production, polymers processing and food industry, UzA informs.

Telecom Innovations joint venture, which has a production capacity of 50,000 digital TV receivers per year, was set up by Uzbektelecom and Servetechno Pte. Ltd (Singapore). The total cost of the project is USD 1.6 million. The new company provided more than 30 young specialists with jobs.

Two new companies will produce polyethylene and polypropylene pipes. First enterprise, Polietilen Quvurlari, will produce 8,600 tons of 75 to 630 mm polyethylene pipes per year. The cost of the project, which employed about 70 people, is USD 7.2 million. At full capacity, the company is expected to export over USD 5.9 million worth of products.

The second enterprise, Polipropilen Quvurlari, is designed to produce 2,300 linear kilometers of 16 to 63 mm polypropylene pipes per year. The cost of the project is USD 5.2 million. Up to 50% of the ready products will go to export. The company employed more than 40 specialists.

UzЕгаеCable joint venture was set up by Uzvtosanoat and Егае cs Ltd of South Korea. It will produce 150,000 km of car cables per year. The total cost of the project is USD 13 million. The main purchaser of the products is Uzodji joint venture, which makes car harnesses for GM Uzbekistan plant. Besides, 20% of the production will be exported to GM enterprises in the region.

AgroFresh JV, founded by Markazsanoateksport and Kefayat General Trading Co. (UAE), is capable of storing up to 3,000 tons of fruit and vegetable products. The company has modern Italian refrigerating equipment with a regulated gas environment. The cost of the project is USD 5.03 million. Up to 50% of products will be exported. The company employed over 20 people.

Navoi free industrial-economic zone was founded in December 2008 in accordance with the President’s decree to create favorable conditions for attracting foreign investments to Uzbekistan, create modern highly technological enterprises and develop the country’s industrial potential and industrial, transport and social infrastructure.

Residents of Navoi FIEZ enjoy unprecedented preferences, including tax-free and preferential currency regime, as well as simplified rules of stay for foreign personnel.

Today, Navoi FIEZ is virtually ready for placement of new enterprises, with all engineering communications in place, including drinking and technical water, canalization, electricity, natural gas, telephony, automobile roads and railway lines.

The construction of the administrative and the financial center buildings has been completed for provision of administrative, banking, finance and other related services. The customs post was built for customs clearance of import and export goods.

At present, 16 projects are being implemented in Navoi FIEZ. Five of them have already started functioning, and seven more are to be launched by the end of this year. The new enterprises will produce energy saving bulbs, LCD monitors, electric gas meters, ready medicines, generators, compressors and instrument sets for GM Uzbekistan cars.

11/11/09 - Conferenza internazionale a Tashkent per attirare gli investimenti esteri nella Libera Zona Economico-Industriale (CIEZ) "Navoi"

posted 19 Jan 2012, 13:34 by Ambasciata Uzbekistan

Il 21-23 ottobre Tashkent ha ospitato la Conferenza internazionale per attirare gli investimenti esteri nella Libera Zona Economico-Industriale (CIEZ) "Navoi".
Alla conferenza, organizzata dal Ministero degli Affari, Investimenti e Commercio economico con l'Estero della Repubblica di Uzbekistan in collaborazione con l'Asian Development Bank (ADB) e la Banca islamica di sviluppo (IDB) hanno partecipato rappresentati di più di 20 istituzioni finanziarie internazionali e le organizzazioni internazionali, 105 aziende straniere da 42 paesi mondo, così come rappresentanti del corpo diplomatico accreditato a Tashkent.
Durante il Forum è stato sottolineati che le riforme su larga scala, attuate nel paese sotto la guida del presidente Islam Karimov hanno prodotto notevoli risultati. La zona libera industriale ed economica "Navoi" costituita per l'iniziativa del Presidente contribuisce all'ulteriore sviluppo dell'economia.
I partecipanti del Forum hanno presentato informazioni dettagliate sulle priorità della raccolta degli investimenti nell'economia del paese, in particolare nel settore industriale della zona libera economica "Navoi", sul potenziale dell'Uzbekistan nel settore petrolifero e del gas, nella industria mineraria, automobile, dei materiali da costruzione, dell'agricoltura e dei prodotti farmaceutici.
È stato sottolineato che, nonostante la recessione economica mondiale negli ultimi 6 anni in Uzbekistan osservano una crescita economica stabile, che in media costituisce oltre l'8% all'anno. La stabilità politica ed economica è un potente incentivo della consistente crescita del PIL.
Partecipanti internazionali della manifestazione sono stati informati del favorevole clima per gli investimenti e le opportunità create nella SIEZ "Navoi" e le prospettive della collaborazione.
Il centro intercontinentale intermodale logistico, creato in questa zona sarà l'unico sul territorio della CSI, nel quale programmano di effettuare rapido carico e scarico di varie merci, la loro distribuzione e il stoccaggio. Le merci spedite da Asia in Europa e viceversa passeranno attraverso questo centro, il quale diventerà un importante collegamento nel settore dei trasporti a livello mondiale.
Come è noto, la dierzione prioritaria dello sviluppo della regione e SIEZ "Navoi" è l'espansione della produzione ad alta tecnologia, garantendo prodotti competitivi. La presenza di accordi con diversi paesi sul libero commercio è considerato un fattore stimolante per gli investitori stranieri. Nel SIEZ è stato iniziato lavoro per la realizzazione dei grandi progetti che attirano investimenti da parte dei paesi come la Cina, la Corea del Sud, gli Emirati Arabi Uniti, la Malesia, ecc.
L'attenzione dei partecipanti è stata anche attirata alla crescita della produzione industriale in Uzbekistan, sulla comoda posizione geografica sulla crocevia tra Est e Ovest e Sud-Nord, la presenza della manodopera altamente qualificata.
Partecipanti della conferenza internazionale hanno apprezzato gli sforzi dell'Uzbekistan per la diversificazione del settore industriale, l'aumento delle esportazioni di prodotti finiti e lo sviluppo di progetti infrastrutturali. In particolare, il Vice-Presidente della Banca Asiatica di Sviluppo (ABR), Sh.Zhao ha sottolineato che "l'Uzbekistan è uno degli stati più promettenti nell'Asia Centrale ed è il momento di aumentare gli investimenti nei progetti, il più rilevante dei quali è considerato SIEZ Navoi.
Il Direttore Esecutivo della Banca Islamica di Sviluppo (BID) per promuovere il settore privato H.Al-Abudi ha detto che il lancio di un ambizioso progetto SIEZ "Navoi" in una recessione globale dimostra il pragmatismo del governo Uzbeko e la fiducia in se stessi. Una significativa conferma di questo è il livello minimo dei prestiti esteri e la stabilità politica dell'Uzbekistan, che dà la determinazione agli investitori stranieri.
Il direttore finanziario dell'Agenzia per le garanzie degli investimenti multilaterali della Banca mondiale C. Lu ha sottoleniato che nell'ultimo periodo l'Agenzia ha fornito il sostegno assicurativo ai 110 paesi per un importo di 21 miliardi di dollari. Al tempo stesso ai paesi dell'Europa orientale e dell'Asia centrale sono stati rilasciati 1,2 miliardi dollari.
Ha detto che la Banca mondiale valuta positivamente i risultati macroeconomici di Uzbekistan, come lo Stato-guida industriale della regione, ed esprime la sua disponibilità a prendere in considerazione il sostegno assicurativo dei progetti d'investimento nel settore minerario, costruzione dei automobili, energetico, sviluppo di giacimenti di idrocarburi.
Il direttore generale del Dipartimento per lo sviluppo del settore privato, ADB F.Erkuaga ha sottolineato che il lavoro di successo delle banche uzbeke nelle condizioni della crisi finanziaria attira l'attenzione degli investitori stranieri e degli uomini d'affari, così come incentivi fiscali senza precedenti sviluppati nell'ambito del SIEZ "Navoi" .
Il Direttore dell'aeroporto a Navoi No Myong Chol ha detto che Korean Air considera il prendere in gestione l'aeroporto come uno dei più riusciti e ben progettati progetti nel prossimo futuro.
La Corea del Sud è interessata nell'introduzione di know-how e di tecnologie avanzate in Uzbekistan, del sviluppato e riconosciuto in tutto il mondo il brand Korean Air Cargo, nella formazione di uno degli hub più importanti nell'Asia centrale, che non ha analoghi nella regione.
Tra i prossimi piani della parte sudcoreana - installazione dell'hangar per la riparazione di aeromobili, il terminal di scambio, il triplo aumento dei serbatoi per il carburante di 1,4 milioni di galloni.
Attualmente SIEZ "Navoi" ha firmato 19 accordi per 187 milioni dollari per la creazione di imprese industriali. Dopo l'intervento delle imprese a pieno regime loro produrranno un output annuo di 375,5 milioni dollari, quasi la metà dei quali sarà esportata. Nell'anno 2010 nella zona libera industriale economica "Navoi" è pianificato lo sviluppo di 50 progetti.
Nell'ambito della conferenza si è tenuta la borsa di cooperazione di un certo numero di aziende ed imprese di Uzbekistan con la partecipazione dei rappresentanti esteri del mondo degli affari. Durante essa sono stati tenuti i colloqui sulla creazione e il rafforzamento dei legami tra uomini d'affari stranieri e le parti uzbeke.
Sui risultati delle trattative tra le imprese uzbeke e le imprese straniere sono stati firmati i documenti sulla cooperazione nel settore di carburante, energetico, il settore farmaceutico, industria leggera, tessile, alimentare, chimica e ingegneria elettrica, ingegneria meccanica e negli altri settori.

05/10/09 - THE NAVOI INVESTMENT FORUM 21-23 October

posted 19 Jan 2012, 13:33 by Ambasciata Uzbekistan

http://www.navoiforum09.com/navoiforum_clip_image001.jpgThe proximity of the Navoi Free Industrial Economic Zone (Navoi FIEZ) to the transcontinental intermodal hub at Navoi City Airport is the FIEZ’s most important success element. The hub began operations on January 1, 2009 and is managed by Korean Air, a world leader in air transportation and cargo.

Located along the world’s most important crossroads of automobile, railway and aviation routes, the Navoi City Airport connects South East Asia with Central and East Asia, the Middle East, and the European continent. Regular flights connect Navoi City by air routes to Asian and European metropolises such as Singapore, New Delhi, Bangkok, Frankfurt, and Milan.

Undoubtedly, the union between the Free Industrial Economic Zone and the international logistics centre at the airport creates exceptional conditions for the establishment of highly remunerative manufacturing facilities and prompt delivery of ready-made products to world markets, through a highly-developed
combination of aviation, automobile and railway transportation systems.

Islam Karimov
President of the Republic of Uzbekistan



http://www.navoiforum09.com/Images/Forum%20News/Navoi%20Forum/Photo-Xiaoyu-Zhao.jpgADB is very pleased to co-host the Navoi Investment Forum together with the Government of Uzbekistan and the Islamic Development Bank Group. Uzbekistan has experienced exceptional economic growth over the past decade. In 2008, even amidst a serious downturn in the global economy, Uzbekistan's economy grew by an impressive 9.0%, with the industrial, mining and service sectors as the major contributors to growth. We congratulate the Government of Uzbekistan on underpinning this significant period of expansion with a favorable export environment, prudent fiscal and monetary policies, and impressive reforms in the fiscal and private sectors.
Uzbekistan offers investors many comparative advantages. It is rich in natural resources including gold, uranium, copper, natural gas, oil, coal and silver. Costs of production are relatively low, electricity and gas supplies are stable, and the labor force is young, literate, and well trained, thanks to Uzbekistan's advanced education program. Its excellent medical system ensures a healthy population and, at over 27 million people, its total population is the largest in Central Asia.

A vibrant, active private sector is critical to sustain Uzbekistan's record of high growth and to ensure increasing opportunities for its people, especially the poor. As the region's development partner, ADB sees ample investment and public-private partnership opportunities, and stands ready to assist in private sector development through lending windows as well as policy advice. We are committed to working with the Government, the Islamic development financing community and all development partners to harness Uzbekistan's large potential for private sector investment and development.

The establishment of the country's first ever free industrial and economic zone in Navoi is an important step in Uzbekistan's ongoing development. ADB will continue to do its part to ensure the successful implementation of measures to build a robust economy and an environment in which the private sector can thrive. We hope this forum will encourage investors to take advantage of all Uzbekistan has to offer and help build a brighter future for all.

Xiaoyu Zhao
Vice President, Operations 1
Asian Development Bank


 

http://www.navoiforum09.com/Images/Forum%20News/Navoi%20Forum/Photo-Khaled-Al-Aboodi.jpgDear Investors, Distinguished Guests,

Assalamu Alaikum Warahmatullahi Wabarakatuh

It gives me great pleasure to welcome you all to this conference on creation of the first free economic industrial zone in Uzbekistan. IDB Group is delighted to be hosting this conference jointly with the government of Uzbekistan and the Asian Development Bank.

Today, global financial and economic crisis is on the agenda. In these volatile times, our main priority is assisting the Government in managing country’s path through this economic challenges and downturn. Together, we are working closely to reduce the impact of the recession on people while putting Uzbekistan in a strong position to take advantage of better economic times when it arrives. Thus, this initiative on creation of the Free Economic Industrial Zone is crucial to achieving the Government's goal of greater prosperity, stability and opportunities for the country.

During these challenging times of global financial crisis, IDB Group supports and welcomes the initiative of the Government of Uzbekistan to respond to such challenge through transforming the local economies and creating new opportunities for the investors. We applaud the government for its initiatives in the creation of the first free economic industrial zone in Navoi. There are numerous benefits and incentives accorded to investors for their investment in Navoi zone and we hope that by the end of this Conference, it would spur great interest from investors to take part in this emerging and highly rewarding market. There are a number of questions and issues to address, and I am confident that this conference will give valuable input and provide an opportunity for a discussion that is both stimulating and challenging. The Navoi initiative is a true testament that Uzbekistan has the supporting industries as well as the human capital to offer and these factors will allow the Navoi industrial zone to be competitive and having productive industries.

I would like to reassure you that IDB Group is committed to assist in creating conducive business environment for the growth of the private sector in Uzbekistan and we fully support the government efforts in the creation of Navoi Free Economic Industrial Zone. The Government's objectives of improved economic performance, a stable and sustainable macroeconomic environment and improved public and private sector performance are more relevant now than ever.

With the conclusion of this investment conference, I am certain that Navoi will be the destination for choice for local and international investors. I look forward to working closely with you to achieve a more prosperous, stable and opportunity-rich Uzbekistan.

I wish you a very productive conference.
Khaled Al Aboodi
General Manager & CEO
Islamic Corporation for the Development of Private Sector


 

http://www.navoiforum09.com/Images/Forum%20News/Navoi%20Forum/Photo-Juan-Miranda.jpgLying on the ancient trade routes between Asia and Europe, Uzbekistan has been the center of commerce and trade in Central Asia for many centuries. As a leading industrial country that straddles the New Silk Road between Asia and Europe, Uzbekistan's competitive advantage lies on its strategic location as a transit and industrial hub, backed by its large reserves of natural gas, precious metals, raw materials, and a well-educated workforce. Consistent with ADB's Strategy 2020 and its country partnership strategy, and under the Central Asia Regional Economic Cooperation (CAREC) program, the Asian Development Bank is committed to financing regional transport and utility projects in Uzbekistan—especially through public–private partnership—to increase connectivity, trade, and investment. The creation of Navoi-free industrial economic zone by the Government of Uzbekistan where taxes on income, property, and consumption are light and where goods can be stored, packaged, processed, and transformed duty free, will inevitably result in impressive trade growth and economic development for the country and the whole region in the years to come.

Juan Miranda
Director General for Central and West Asia Department
Asian Development Bank




http://www.navoiforum09.com/Images/Forum%20News/Navoi%20Forum/Photo-Walid-Abdelwahab.jpgUzbekistan has huge potential to grow and attract foreign investments. The IDB Group is pleased to be a partner in this process. This conference will serve as a platform for potential investors to share their views and experiences on investment in various sectors within free economic zones. Uzbekistan has a strategic geographic location in the heart of Central Asia on the route linking emerging Asian economies with Europe and the Middle East, thus giving Navoiy FIEZ a dual advantage in terms of favorable investment climate and location. Navoiy FIEZ has the potential to become one of the important economic hubs in the region.



Dr. Walid Abdelwahab
Director for Infrastructure Department
Islamic Development Bank


 

http://www.navoiforum09.com/image/image1.jpgThe Government of Uzbekistan in cooperation with the Asian Development Bank and the Islamic Corporation for the Development of Private Sector, a member of the Islamic Development Bank Group, will host the Navoi Free Industrial and Economic Zone (FIEZ) Investment Forum on 21 - 23 October 2009 in Tashkent, Uzbekistan.

The Forum will bring together a network of global investors to discover a range of unique investment opportunities in Uzbekistan. The Government is inviting partners in high-tech and export-oriented sectors to take advantage of the region's rich resources and unprecedented tax and customs privilages at the Navoi FIEZ.

Located on the ancient Great Silk Road, Uzbekistan has been historically a leading trade and cultural centre. Now the leading industrial country in Central Asia, its competitive advantage lies on its strategic location as a hub connecting Europe and Asia, along with large reserves of natural gas, precious metals, raw materials, and a well-educated workforce.

To improve the investment climate and attract more foreign direct investment, the Government has established the first ever free industrial and economic zone in Navoi, a leading industrial city at the center of Uzbekistan and the Central Asian region, within immediate vicinity of international transport communication routes.

Foreign companies planning to establish export-oriented production facilities in Navoi FIEZ will be provided with unprecedented privileges, including a de-facto tax-free, duty-free, and favorable currency regime, and simplified visa and employment procedures for 7-15 years, with possible extension of up to 30 years. To learn more about the investment and economic potential of Uzbekistan, including Navoi FIEZ, please visit http://www.gov.uz and http://www.navoi.gov.uz.

05/10/09 - Tutte le strade portano a Navoi

posted 19 Jan 2012, 13:33 by Ambasciata Uzbekistan

Come comunica il centro d’informazioni dell’ONU, a marzo dell’anno in corso a Seul ha avuto luogo il business-forum sul tema de “La zona industriale di libero scambio nella città di Navoi – nuove opportunità per investire nell’Uzbekistan”, a cui hanno partecipato più di 1200 uomini d’affari della Corea del Sud.

Ad oggi si sono firmati accordi sulla creazione, dentro i confini della zona di libero scambio “Navoi”, di 37 joint venture specializzate nei vari settori dell’economia, con la partecipazione di investitori dalla Germania, Corea del Sud, Italia, Emirati Arabi Uniti, Cina e altri paesi.

L’appeal di iniziative nell’economia dell’Uzbekistan sono confermati dal volume complessivo degli investimenti, che ha superato i 100 miliardi dollari, un quarto dei quali  sono investimenti esteri diretti. Se nei primi anni '90, sul volume complessivo d’investimenti, la quota di quelli esteri diretti è stata insignificante, nel 2007 ha invece raggiunto il 79%.

La recessione globale ha scosso seriamente i mercati internazionali. Allo stesso tempo nell'economia del paese si è verificata una crescita stabile degli investimenti di capitali esteri. Così nel 2008 la crescita degli investimenti esteri rispetto all’anno 2007 è stata del 46 per cento, di cui il 74 per cento costituita da investimenti diretti. Secondo le previsioni per l’anno 2009 questo indicatore costituirà più del 75 per cento del totale e il volume degli investimenti esteri nell'economia del  paese salirà fino ai 1,8 miliardi di dollari.

È chiaro che senza la creazione di condizioni non meno attraenti per i capitali esteri che esistono in altri mercati, l’ottenimento di risultati positivi  nell'attività economica estera sarebbe difficile. Di questo si è tenuto conto al momento dell’approvazione della Legge “Sulle garanzie e misure di salvaguardia dei diritti degli investitori stranieri”, che corrisponde alle norme giuridiche universalmente accettate  e che garantisce la tutela dei diritti della proprietà degli investitori stranieri e per questo comprensibile del tutto dalle comunità d’affari all’estero.

La dinamica di crescita del numero delle imprese e delle produzioni joint venture è stabile. Attualmente sul mercato dell’Uzbekistan svolgono attività più di 3800 joint venture e società straniere, comprese le grande multinazionali. Tra di esse vi sono “Gazprom” e “Lukojl” russe, “Kogaz”  e “Korea National Oil Corporation” coreane, la “Petronas” malese e la CNPC cinese. Nell’industria petrolchimica si stanno realizzando grandi progetti  d’investimenti per la costruzione del complesso gas-chimico nell’Ustyurt, a cui partecipano il consorzio delle compagnie coreane LG, “Lotte”, “Kogaz” e SK, mentre si stanno anche progettando gli impianti per la produzione del combustibile sintetico liquido. Nella costruzione di automobili è attiva la General Motors, che produce tramite la joint venture “GM Uzbekistan” più di 200 mila automobili “Chevrolet” (due terzi di cui vengono esportati), e la giapponese “Isuzu Motors”, che  produce autobus passeggeri, camion e altri automezzi nella fabbrica automobilistica di Samarcanda.

Le economie di molti paesi del mondo si sono imbattuti in difficoltà legate agli effetti della  crisi economica mondiale. Molti paesi studiano le vie meno dolorose per uscire dalla  difficile situazione che si è formata. In tali condizioni la decisione dell’Uzbekistan di creare la zona industriale di libero scambio “Navoi” con le sue agevolazioni e condizioni favorevoli, va incontro all’interesse degli investitori ed è una buona alternativa per superare ostacoli negativi nella gestione degli affari. Il progetto di creazione del centro logistico internazionale che svolge la funzione di nodo transcontinentale dei trasporti e delle spedizioni comporterà allo start-up di nuove produzioni high-tech non solo nella regione di Navoi, ma anche nelle regioni ad essa confinanti.

La creazione della zona industriale di libero scambio interesserà i seguenti settori:

- Industriale. Comprende settori dell’economia come chimica, energia, minerali e metallurgica. La base dell’economia della regione è costituita dalle seguenti imprese: il complesso industriale minerario e metallurgico di Navoi, “Navoiazot” Spa, la joint venture e società per azioni “Elektrokhimzavod”, la società per azioni “Kyzylkumzement” e una tra le più grandi centrali termoelettriche della Repubblica a Navoi. La quota della produzione industriale della regione in termini sul totale della nazione costituisce il 10 per cento. In relazione a ciò la città dispone dell’infrastruttura industriale e di collegamento opportuna, possiede la  manodopera necessaria ed ha dunque il potenziale per un ulteriore sviluppo.

- Di transito, di trasporto e logistica. A 3,5 km. dalla città si trova l’aeroporto internazionale Navoi, il quale oltre alla  compagnia aerea di bandiera “Uzbekistan airways”, che effettua i voli di linea passeggeri e per il trasporto di merci,  viene usato attualmente anche dalle compagnie aeree “Korean Air” e “Moskovia” (Russia). Oggi si svolgono i lavori per la creazione in questo aeroporto di un  nodo sub-regionale  di trasporti e distribuzione e di un centro logistico. L’aeroporto Navoi si trova all’incrocio importantissimo tra autostrade, ferrovie e linee aeree e collega i paesi del Sud-Est Asiatico con l’Asia Centrale e del Sud, con il Vicino Oriente e anche con i paesi del continente europeo.

L’aeroporto della città di Navoi è collegato tramite rotte aeronautiche con le grande città dell’Asia e dell’Europa: Singapore, Delhi, Bangkok, Francoforte e Milano. Nell’immediata vicinanza dell’aeroporto passa l’autostrada d’importanza internazionale “E-40”, che con linea diretta collega Pechino e Parigi. L’utilizzazione commerciale dell’aeroporto di Navoi in quanto “porto asciutto” apre le prospettive al servizio di 200 mila tonnellate annue di merci esportate e importate. Quasi metà del transito internazionale di merci ricade sulla linea ferroviaria, situata a 4 km. dall’aeroporto Navoi.

Inoltre, attualmente sono in corso i lavori per la costruzione del raccordo ferroviario nell’immediata vicinanza dell’aeroporto, il quale in prospettiva  collegherà le città tramite le seguenti ferrovie principali d’importanza internazionale: nella direzione nord-ovest (Uchkuduk-Nukus-Volgograd con l'accesso successivo all’Europa attraverso la Russia); in direzione est (Samarcanda-Tashkent-Dustyk con l’accesso alla Cina e agli altri paesi del Sudest asiatico); in direzione sud (Bukhara-Turkmenistan-Benderabbas con l’ulteriore accesso ai paesi del Vicino Oriente e il Golfo Persico). Il raccordo ferroviario in progetto dopo la messa in funzione della ferrovia Guzar-Bajsun-Kumkurgan collegherà la città di Navoi con la ferrovia principale Karshi – Termez, così  fornendo l’accesso diretto nella direzione sud all’Afganistan e altri paesi della regione asiatica e di Vicino Oriente.

- Minerario e di prime materie. La regione di Bukhara, di Samarcanda e di Kashkadar possiedono grandi riserve di risorse minerarie, che vengono usate per la produzione di materiali da costruzione, marmo, granito, calcare, giacimenti di gesso e calce, cemento greggio, argilla espansa e materie prime per la produzione di mattoni crudi (nella regione di Samarcanda); giacimenti di gas, di grafite, pietre di rivestimento, calcare, sabbia necessaria per la produzione del silicato, calcestruzzo e mattoni (la Regione di Bukhara); giacimenti di petrolio, di gas naturale, di minerali, che vengono utilizzati nelle varie produzioni, compresa la siderurgia, delle pietre di porcellana, delle materie prime di ceramica, dei sali, del bentonite, della glauconite e delle pietre di rivestimento. Ci sono anche giacimenti promettenti d’oro, di wolframio, di rame, di piombo, di zinco, di alluminio, di colorante nero, di carbone fossile, di scisto bituminoso e zolfo (nella Regione di Kashkadar

Tra i partner principali c’è la corporazione dello sviluppo industriale della Repubblica di Corea «KICOX», che in luglio dell’anno scorso ha organizzato la visita a Navoi della delegazione composta dai rappresentanti delle compagnie della Corea di Sud, potenziali investitori.

Le opinioni di molti esperti stranieri coincidono nella definizione delle capacità di mercato degli investimenti della Repubblica, e soprattutto essi concordano nel definire che nei prossimi anni, solo per garantire la modernizzazione accelerata e l’ammodernamento tecnico degli  stabilimenti dell’industria di trasformazione della Repubblica, e con la crescita stabile del PIL, ci si può aspettare un afflusso di capitali per non meno di 2-3 miliardi di dollari.

05/10/09 - “Navoi” airport’s profit has increased ten-told after place under “Korean Air” management

posted 19 Jan 2012, 13:32 by Ambasciata Uzbekistan

The number of flights at the “Navoi” international airport has increased for the last six month and reached to 433 against 133 of similar period in previous year. Freight volume, run via cargo terminal was enhanced accordingly from 15 to 3.337 ton. Airport profits has been raised ten-told and up to 5 million 810 thousand USD.

Airport capacity will be enlarged after accomplishing construction of large terminal, new aircrafts stop and supplementary warehouse for combustive-lubricating materials. Attendants’ educational qualification is being improved parallel with technical infrastructure modernization. In particular English teaching and “Boeing” aircrafts service courses have organized. 

The optimization of freights refinement procedure aimed to increase immediacy of very process to be developed now. Latest information technologies introducing is projected. As expected, after implementing Uzbek-Korean joint plans the logistic center of international airport will meet to world standards.

At present time works on modernization project of Navoi international airport estimated at 63,1 million USD are being realized.

1-5 of 5